“Di Londra questo libro racconta alcune storie capaci di restituire a certe sue parti uno spessore e uno sfondo. Vi figurano luoghi ed eventi rivisti nella successione dei fatti e dei personaggi che li hanno animati. Tutti insieme vorrebbero servire come antidoto nei confronti della dannazione del viaggiatore moderno: lo scetticismo”

Tra i vicoli meno noti di una tra le piú affascinanti capitali d’Europa, Augias ci tiene per mano e ci accompagna alla scoperta di ciò che di Londra poco si conosce. Andando al di lá dei grandi monumenti e palazzi stra frequentati dai turisti, il lettore si immerge in un viaggio che è un po’ storia e un po’ leggenda, ricco di misteri ancora non risolti, incontrando cosí personaggi che hanno fatto della propria storia la Storia.
Ho apprezzato particolarmente i capitoli su Enrico VIII, Jack lo squartatore e Lady Diana.
Un libro dedicato agli amanti di Londra e dei gossip storici (ce ne sono parecchi).
Dissento solo su un punto, alla fine del libro: “Londra è la capitale di un popolo che resta, tutto sommato, tra i piú degni d’ammirazione per la difesa ostinata del diritto dei singoli a scelte insindacabili […]”.
Non mi sembra che le piú recenti notizie di cronaca lo dimostrino pienamente.

Corrado Augias, ‘I segreti di Londra’, 2003, Mondadori

(Visited 20 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *